centro accoglienza

centro accoglienza palermo

centro accoglienza a palermo

palermo centro accoglienza

centro di accoglienza

centro di accoglienza palermo

centro di accoglienza a palermo

palermo centro di accoglienza

assistenza disabili

assistenza disabili palermo

assistenza disabili a palermo

palermo assistenza disabili

avofid

avofid palermo

avofid a palermo

palermo avofid

Servizio accompagnamento con pullmino

Servizio accompagnamento con pullmino palermo

Servizio accompagnamento con pullmino a palermo

palermo Servizio accompagnamento con pullmino

Pernottamento

Pernottamento palermo

Pernottamento a palermo

palermo Pernottamento

Attività di riabilitazione psichiatrica e supporto psicologico

Attività di riabilitazione psichiatrica e supporto psicologico palermo

Attività di riabilitazione psichiatrica e supporto psicologico a palermo

palermo Attività di riabilitazione psichiatrica e supporto psicologico

Supporto familiare

Supporto familiare palermo

Supporto familiare a palermo

palermo Supporto familiare

villa doroty

villa doroty palermo

villa doroty a palermo

palermo villa doroty

Contattaci

Via Villagrazia, 182Palermo

24HLunedì - Domenica

091 6631490avofid@libero.it

Coltivando ortaggi – ragazzi disabili Avofid – Progetto con la Tavola Valdese – Ufficio dell’Otto per Mille

By 3rd settembre, 2018 Senza categoria Nessun Commenti

” I Frutti di Villa Doroty ”

Il nostro primo laboratorio, di grande importanza, dal prodotto primo al prodotto finito!

Dopo essere riusciti a far crescere le nostre piccole piantine di basilico nelle invasature predisposte, in serra , le abbiamo reimpiantate anche al campo aperto, perché un gruppo di ragazzi aveva dimostrato di essere in grado di eseguire lo stesso processo della crescita delle piantine come si è fatto nella serra, e ripetuto a terra. Le piante sono cresciute benissimo, al punto di poterci permettere una grande raccolta, da questo si è ritenuto di proseguire con la elaborazione del pesto, come prodotto finito, in modo da poterlo conservare a lunga durata. Nessuno di noi si sarebbe immaginato del risultato ottenuto, ma è proprio vero che questi ragazzi non smetteranno mai di stupirci. Sicuramente lavoreremo di più con loro, e otterremo ottimi risultati.

La lavorazione del pesto: una volta raccolto tutto il basilico, passiamo alla fase successiva, cioè la sbucciatura, dividiamo le foglioline dai bastoncini. Le foglioline del basilico raccogliamo in un grosso recipiente, le laviamo per bene con l’acqua e le asciughiamo un poco.  Nel frattempo viene sbucciato l’aglio, preparato il sale, la grana, l’olio e le noci, tutti questi ingredienti vengono aggiunti per preparare il pesto, nel dosaggio ci aiutano sempre gli operatori.

Facendo frullare il tutto, lo conserviamo nei bicchieri, poi lo congeliamo, cosi è pronto per poterlo gustare ai nostri pranzi.

Ovviamente non poteva mancare il primo assaggio! SUBITO ! MMMMMM com’era buono!

Leave a Comment